Allegato: versioni di Slackware

Questa è una lista delle versioni del distribuzione Linux Slackware.

Slackware è una distribuzione Linux con una filosofia centrata sulla principio KISS ; è stato sviluppato principalmente per funzionare su piattaforme x86 architetture PC , e dalla versione 13 per 86 a 64 , anche nel 2009 una versione ufficiale per arquitecuras ARM è stata ufficializzata. Anche se in precedenza già alcune porte ufficiali per architetture DEC Alpha e SPARC . Nel 2005 , una porta ufficiale è stato rilasciato per l’architettura System / 390 . Ci sono anche alcuni porti non ufficiali per l’architettura ARM, alfa, 1 SPARC, due PowerPC 3 e Slamd64 e Bluewhite64 per l’architettura x86-64 .

La versione 1.0

Comprende una serie di dischi A (simile a gravi A Software, B e C SLS) (13 floppy disk) e la serie X per il sistema X grafica (11 floppy disk): 4

  • Serie A : possedeva il kernel di Linux .99pl11 Alpha (compilato con libc 4.4.1 e 2.4.5 g ++), un pacchetto per la rete (NET-2), GNU gcc, g ++ e Objective-C nelle versioni 2.4.5, driver per il suono, TCL.
  • Serie X : XFree-86 versione 1.3.

La versione 1.0.1

Lanciata il 4 agosto del 1993 , questo aggiornamento è stata aumentata supporto hardware rispetto alla prima versione, attraverso il nucleo .99pl12 Alpha perché è stato ottimizzato per 486 architettura aggiunge anche il supporto di base per i controller SCSI, ma senza avere testato, dal momento che Patrick non ha hanno un controller SCSI. 5

1.0.2

Il 5 settembre del 1993 , Patrick ha annunciato una nuova versione di Slackware. 6 In questa nuova versione, il sistema operativo è consolidata, come aggiunge più serie di dischi:

  • Serie A : Si è definito come sistema di base . .99pl12 utilizza il livello di nucleo. Dispone di strumenti di programmazione, editor di testo, servizi (tra cui GNU Ghostscript 2.6.1), strumenti di networking, posta elettronica e news (Cnews, Linux NET-2, mailx, ecc), e alcune utility extra.
  • Serie E : Implementazione in Linux Emacs 19.19 (5 dischi).
  • Serie F : Una serie di documenti Domande frequenti (FAQ nei inglese ) su come per installare Slackware e come per configurare la rete Ethernet del sistema, come l’utilizzo di diversi compilatori e interpreti che hanno avuto, come l’utilizzo di post scriptum, il sistema X-Windows, eccetera
  • Serie G : Games (Giochi in inglese).
  • Serie D : software sperimentale, vale a dire, un software che è stato in fase di test, come il nucleo .99pl13 Alpha per i controller IDE e SCSI.
  • Serie X : XFree-86 1.3 completo di molteplici applicazioni grafiche come GNU scacchi 4.00pl62 con 2.1pl11 XBoard.

Slackware in questo punto diventa un sistema operativo con una funzionalità abbastanza completa.

Versione 1.1.0

In questa versione (annunciata 5 novembre del 1993 ), il nucleo di Linus Torvalds 0.99pl13 comprendeva un gran numero di applicazioni (vengono aggiunti più set di dischi) e utilità tra cui, XFree86 2.0. 7 aumentando così serie disco:

  • Serie A : il nucleo 0.99pl13, e aggiornato con le ultime versioni del tempo – sistema basato.
  • Serie E : Emacs mantiene 19.19.
  • Serie F : con documentazione aggiornata.
  • Serie IV : (nuova serie) ha interviste e richiede installato 3.1 X Series.
  • Serie OI (nuova serie) ha librerie di sviluppo di oggetti per X-Window (ObjectBuilder 2.0 e Object Interface Library 4.0). (3 dischi)
  • serie OOP (nuova serie) per supportare oggetti – programmazione orientata.
  • Serie D : Diversi nuclei alfa.
  • Serie TCL (nuova serie) dispone di strumenti di sviluppo di TCL / Tk.
  • Serie X : XFree86 2.0 (5 dischi).
  • serie XAP (nuova serie) sono per le applicazioni X Window (due dischi), tra cui ghostscript per X11, Ghostview 1.5, e giochi per X.
  • Serie XD (nuova serie) porta strumenti di sviluppo per XFree86 2.0 (tre dischi)
  • Serie XV : (nuova serie) XView 3.2R5 (due dischi).
  • Serie Y (nuova serie) modalità testo Games. (Disco)

Versione 1.1.1

Rilasciato il dicembre a dicembre come 1993 . 8

La versione 1.1.2

Rilasciato il 5 nel febbraio di 1994 , con alcune modifiche che non era stato fatto in una versione precedente. 8 9

  • Serie A : Nucleo 0.99pl15 e un nuovo file system (FSSTND).
  • AP serie : applicazioni e utilità, quali groff, ispell, termine, joe, Giove, Ghostscript, sc, bc, tra gli altri.
  • Serie D : GCC / G ++ / Objective C 2.5.8, fare (GNU e BSD), e GNU byacc bisonti, flex, versione 4.5.19 librerie C, gdb, sorgente del kernel 0.99pl15, SVGAlib, ncurses, CLISP , F2C, P2C, m4, perl e RCS.
  • Serie E : GNU Emacs versione 19.22.
  • F Serie : Documentazione (FAQ).
  • Serie N : Servizi Reti come TCP / IP, UUCP, mailx, tuffo, consegnare, olmo, pino, smail, Cnews, nn, stagno e trn.
  • Serie OOP : Supporto per oggetto – la programmazione orientata e Smalltalk 1.1.1 GNU Smalltalk interfaccia a X (STIX).
  • Q Series : contiene altri nuclei in uno stato di sviluppo e fonti.
  • Serie TCL : Tcl, Tk, TclX, BLT e itcl.
  • Y Series : Raccolta di BSD e Tetris giochi per terminali.
  • Serie X : Sistema di Base XFree86 2.0 con libXpm, fvwm 1,20, e xlock.
  • serie XAP : Applicazioni X11 X. Ghostscript, libgr13, seyon, Workman, xfilemanager, xv 3.00, GNU Chess e xboard, XFM 1.2, ghostview, giochi per X.
  • XD Serie Sviluppo Software per X11, librerie, linkkit server e supporto PEX.
  • Serie XV : Xview 3.2r5 e librerie. Open Look Window Manager.
  • Serie IV : Interviste per X.
  • Serie OI : ParcPlace Object Builder 2.0 e Object Interface Library 4.0 per oggetto – la programmazione orientata.
  • Serie T : Supporto Tex. Da questa versione i file e le directory sono ristrutturati. (Prima di questa versione della serie era una copia di sostegno che ha offerto TeX SLS Linux).

La versione 2.0

Lanciato 2 di luglio del 1994 , 10 questa versione includeva due versioni del kernel Linus Torvalds precompilata versione 1.0.9 e la versione 1.1.18 di sei. Inoltre ha portato XFree86 2.1.1; molteplici dischi di avvio di scegliere l’installazione in base al tipo di hardware, applicazioni per la grafica X come gnuplot, xpaint, ecc; e diversi strumenti GNU, come editor di Emacs 19.25.

2.0.1

2.0.2

Versione 2.1

In questa versione 11 del sistema XF86-3.1 (X11R6) diventa il sistema a finestre, il valore di default di Linux kernel 1.1.59 è. Tra le utility erano util-linux 1.10, GNU bash-1.14.2, tcsh 6,04, 4.14.10 Giove, Termine 2.1.4, GNU Diffutils-2.7, pagine 1.4 uomo, SVGAlib 1.12, progrmas per JPEG, ispell-3.1.08 , 2.16 strumenti, Flex 2.4.7, GNU gdb 4.13, libf2c.so.0.10, CLISP versione 4-lug-94; Emacs 19.27, vsftpd 2.4 BSD sendmail 8.6.9, 1.2.1 NTeX (distribuzione TeX compresi 10 floppy disk), Tcl 7.3, 1.5 TclX 7.3by Loadlin.

La versione 2.2

Questa versione nasce nel 1995 come un tentativo di migliorare la versione 2.1 come un passo per migliorare la Slackware.

Versione 2.3

La versione 3.0

12

La versione 3.1

Versione 3.2

Versione 3.3

La versione 3.5

Versione 3.6

Versione 3.9

La versione 4.0

Questa versione 5.0 è stato prima, ma questo è stato soppresso a causa di aggiornare il firmware del kernel ufficiale Linus Torvalds, è stato non fino alla versione 7.0 di Slackware

Versione 7.0

Questa versione è stata rilasciata il 2 novembre del 1999 ed è stato il secondo più grande lanzameinto Slackware Linux Project quell’anno. 13

Versione 7.1

Su 25 giugno, come da 2000 Volkerding ha annunciato la versione 7.1. 14 La stragrande maggioranza erano aggiornamenti versione 7 lanciato lo scorso anno. kernel Linux 2.2.16 è stato utilizzato più supporto hardware e di una correzione fatta da Alan Cox. Per quanto riguarda la libreria standard C incluso glibc-2.1.3 (sviluppato da GNU) e libc 5.4.46 per la compatibilità con le versioni precedenti di Slackware. Erano ambienti desktop KDE 1.1.2 e Gnome 1.2 . Incluso anche il browser Netscape Communicator 4.73 .

8.0

Il 1 nel luglio di 2001 è stata annunciata la versione 8.0. 15 Gli ambienti desktop che sono stati posseduti KDE 2.1.1 , (dove utilizabala libreria Qt 2.3.1 ) e Gnome 1.4 . Il nucleo stava portando Linux 2.2.19 e Linux 2.4.5 poi – romanzo, quest’ultimo sistema di file supportati ReiserFS e DRI per XFree86 , dando un supporto accelerazione grafica 3D. D’ l’ altra parte, ha avuto la libreria standard C sviluppato da GNU glibc-2.2.3 , il server grafico XFree86 4.1.0, la famiglia di GNU compilatori gcc-2.95.3, e apmplia varietà di pacchetti per le applicazioni Gnome e KDE.

Versione 8.1

16

La versione 9.0

Questa versione 17 arriva nel 2003 , adempiendo Slackware dieci anni. La caratteristica più rilevante di questa versione è stato l’uso del compilatore GCC 3.2.2. Inoltre include Gnome 2.2 e KDE 3.1. 2.4.20 del kernel supportato il più hardware e ha dato il sooporte XFree86 DRI (Direct Rendering Interface) utile per l’hardware grafico 3D in Linux. Altre caratteristiche importanti sono state:

  • XFree86 4.3.0
  • ESP Ghostscript versione 7.05.6, CUPS con il supporto per le stampanti a getto d’inchiostro stampanti HP e Gimp-Print Canon e Epson.
  • Apache Server 1.3.27 web con DSO, SSL, e PHP.
  • pcmcia-cs-3.2.4
  • I nuovi strumenti di sviluppo: Perl 5.8.0, Python 2.2.2 e strumenti grafici Qt Designer, KDevelop e Glade.
  • Software di gestione dei pacchetti aggiornamenti
  • browser: Netscape Communicator 7.02, Konqueror 3.1 e Mozilla 1.3.
  • ZipSlack versione migliorata.

Versione 9.1

18

Versione 10.0

Questa versione, rilasciata il 22 giugno del 2004 19 incluso Gnome 2.6.1 e KDE 3.2.3, insieme ad un kernel 2.4.26 di Linux, con la possibilità di scegliere il kernel Linux 2.6.7. Il server grafico è stato di famiglia X11R6.7.0 di compilatori e gcc-3.3.4. 20

La versione 10.1

21

Versione 10.2

22

11.0

Slackware versione 11.0 è stato rilasciato Domenica su ottobre 2006 23 utilizzando il kernel 2.4.33.3 di default (con possibilità di installare alcuni kernel della serie 2.6) è non incluso GNOME, KDE versione 3.5.4, XFCE 4.2.3 in aggiunta ai soliti window manager (WindowMaker, Fluxbox, Blackbox, ecc) Firefox 1.5, GCC 3.4, glibc 2.3, X11 6.9, 1.0 ALSA tra molti altri miglioramenti che fanno una versione abbastanza stabile e moderna.

Versione 12.0

Versione 12.0 Slackware include il supporto per ALSA , GCC 4.1.2 nucleo 2.6.21.5, KDE 3.5.7, Firefox 2.0.0.4, X11 7.2.0, connessioni hotplug, Apache (httpd) 2.2.4, 5.2.3 PHP e tutte le utenze tradizionali. 24

Versione 12.1

Patrick Volkerding ha annunciato 3 nell’aprile come 2008 era pronta la versione 12.1 RC1 (Slackware 12.1 RC1 – release candidate). 25 Il 2 di albero di maggio del 2008 la nuova versione 12.1 è stata lanciata il 26 con la serie di kernel 2.6 di Linux, incorporando anche la possibilità di installare il sistema via rete non solo per NFS , ma anche da ftp e http .

Versione 12.2

Patrick Volkerding ha annunciato il 3 a dicembre come 2008 era pronta la versione 12.2 RC1 (Slackware 12.2 RC1 – release candidate). 25 L’ ottobre a dicembre da 2008 è stata lanciata la nuova versione 12.2 il 27 , che comprende tra gli altri il kernel 2.6.27.7, gcc 4.2.4, Xfce 4.4.3, KDE 3.5.10, Firefox 3.0.4, Apache (httpd) 2.2 .10, PHP 5.2.8, Perl 5.10.0, Python 2.5.2.

V13

Patrick Volkerding ha annunciato il 26 agosto del 2009 la versione 13, i cambiamenti più importanti sono stati il passaggio da KDE 3 e KDE 4 utilizzando un nuovo formato di pacchetto, il .txz, che offre una maggiore compressione rispetto al precedente .tgz. D’ l’ altra parte include un kernel Linux 2.6.29, che offre una maggiore supporto hardware. Questa versione ha diversi programmi Mozilla ha aggiornato Firefox 3.5.2, Thunderbird 2.0.0.23 SeaMonkey 1.1.17 e. In aggiunta , prima ha lanciato un ramo ufficiale per l’architettura x86 a 64 . 28

Vedi anche

  • Portal: Linux . Contenuti relativi a Linux .
  • distribuzione Linux
  • principio KISS

Riferimenti

  1. Torna al top↑ AlphaSlack
  2. Torna a inizio pagina↑ Splack Linux – Slackware per Sparc
  3. Torna a inizio pagina↑ Slackintosh
  4. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 1.0 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  5. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 1.0.1 Stampa Annuncio newsgroup comp.os.linux.announce, Google Gruppi (inglese).
  6. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 1.0.2 Stampa Annuncio newsgroup comp.os.linux.announce, Google Gruppi (inglese).
  7. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware Linux 1.1.0 Con XFree86 2.0 Newsgroup: comp.os.linux.announce, Google Gruppi (inglese).
  8. ↑ Vai a:un b Change.log (in inglese) sul file il rilascio ufficiale di Slackware-1.1.2
  9. Torna al top↑ Questo è Slackware Linux 1.1.2 (in inglese) sul file il rilascio ufficiale di Slackware-1.1.2.
  10. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. (1994/02/07) Slackware 2.0 Rilasciato newsgroup comp.os.linux.announce, Google Gruppi (inglese).
  11. Torna a inizio pagina↑ Michael R. Johnston. (13-11-1994) Slackware Linux Professional 2.1 Newsgroup: comp.os.linux.announce, Google Gruppi (inglese).
  12. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. (30-09-1995) Slackware 3.0 Rilasciato newsgroup comp.os.linux.announce, Google Gruppi (inglese).
  13. Torna a inizio pagina↑ David Cantrell. (02-10-1999) Annunciando Slackware 7.0 Mailing List, Slackware Linux Project. (Inglese)
  14. Torna a inizio pagina↑ progetto Slackware Linux. (25-06-2000) Slackware 7.1 è disponibile! 🙂 Mailing List, Slackware Linux Project. (Inglese)
  15. Torna a inizio pagina↑ progetto Slackware Linux. (01-07-2001) Slackware 8.0 rilasciato Mailing List, Slackware Linux Project. (Inglese)
  16. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. (18-06-2002) Slackware 8.1 Rilasciato Mailing List, Slackware Linux Project. (Inglese)
  17. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 9.0 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  18. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 9.1 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  19. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. “Slackware 10.0 file di ChangeLog” (in inglese) . Slackware Linux, Inc.
  20. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 10.0 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  21. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 10.1 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  22. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 10.2 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  23. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 11.0 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  24. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. Slackware 12.0 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  25. ↑ Vai a:un b Slackware Linux Project. Changelog.txt Slackware corrente per Intel Architecture.
  26. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. (02.05.2008). Slackware 12.1 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  27. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. (10.12.2008). Slackware 12.2 rilascio Annuncio Slackware Linux, Inc. (inglese)
  28. Eseguire il backup↑ Patrick J. Volkerding. (2009/08/26). Slackware Annuncio nuova Release 13 Slackware Linux, Inc. (inglese)